USA OtR – 3000 miglia nel West – “Arches and Canyonlands”

Nono giorno

Siamo sempre a Moab e non ce ne andremo facilmente… 😀

Dopo una simpatica indigestione di donuts in un supermercato locale, partiamo per una nuova visita ad Arches.

La sera prima ci siamo “limitati” al trail fino al Delicate, ora dobbiamo approfondire, vedere altri archi e magari anche frecce e faretre 🙄

Attraversiamo la Courthouse Towers e le Petrified Dunes, con un occhio alla nostra sinistra ed uno alla strada, costeggiamo l’incredibile Great Wall fino ad arrivare alla Balanced Rock dove ci fermiamo per la prima sosta.

Giriamo intorno a questa pinnacolo roccioso; potrebbe bastare un refolo di vento a sbilanciarla e buttarla giù, ma ci vuol già pensare qualcun altro 👿

Ritornati all’auto, lasciamo la strada principale svoltando subito a destra verso la Windows Section.

Purtroppo troviamo un paio di torpedoni ad aspettarci ma fortunatamente per noi, la maggior parte dei turisti non fa che pochi passi per fotografare le due finestrelle da lontano.

Optiamo per dirigerci comunque verso il Double Arch visto che il breve sentiero per raggiungerlo sembra semi deserto.

Questi angoli rocciosi sono veramente dei piccoli gioielli geologici. I disegni, le bizzarrie della natura non sono comparabili con altra cosa al mondo.

Mentre transitiamo sotto il primo arco, qualcuno prega che resti su ancora un pò. Per rincuorarlo, mi offro di tenerlo in sicurezza durante il tempo della sua visita…

Insieme a qualche altro coraggioso viandante, scalo i pochi metri di roccia sotto il secondo arco per ammirare il panorama da entrambi i lati.

Quando torniamo per andare alle Windows (7 ? 8 ? boh… :roll:) incontriamo al parcheggio i nostri amici tedeschi con le loro belle Harley.

Non resisto ad ammirare le cromature di questi miti su due ruote e mentre ci immortaliamo nei luccicanti riflessi, scambio qualche chiacchiera con la loro guida.

P1010093

Per un viaggio organizzato con guida e noleggio moto spendono circa 8000 cucuzze europee !

Non si discosta molto dal mio preventivo per farlo da soli…  Ma a parità di prezzo, la libertà di fare quello che si vuole è impagabile !

Certo, raddoppiando le ruote la cifra quasi si dimezza e di viaggi ne saltano fuori due… 🙄

Iniziamo il trail della Windows Section andando prima al Turret Arch, valicato il quale, ci imbattiamo in un carinissimo scoiattolino assetato.

Proseguiamo il trail girando intorno alle due finestre, North e South Windows e come per magia, quando si inizia un pò a camminare ed ad immergersi meglio nella natura, la folla si dirada e si resta in pochi eletti a godere del silenzio che echeggia fra queste sculture naturali.

Le passeggiate in questi scenari ci rapiscono sempre molto, ci vorrebbero giornate di 48 ore… Dobbiamo visitare anche Canyonlands e quindi decidiamo a malincuore di tralasciare la parte alta di Arches e di andare verso l’altro parco.

Pasteggiamo nei pressi del Visitors Center di Island in the Sky  e facciamo quindi un breve passeggiata fino al view point da dove abbiamo un primo assaggio di quello che andremo a vedere.

Canyonlands è sorta di sommatoria delle bellezze caratteristiche di molti altri parchi: canyon, mesa, butte, archi… ce n’è per tutti i gusti insomma.

Fatte poche miglia, ci fermiamo al Mesa Arch, che ci regala subito panorami mozzafiato.

Vi cammino sopra perchè la foto di rito ci vuole, ma una volta arrivato a metà, le gambe iniziano a diventare molline, visto la poca larghezza dell’arco e lo strapiombo su cui domina… 😀

cropped-p1010101.jpg

Tornando all’auto ci imbattiamo in una zona arsa dal fuoco che crea l’occasione per scatti suggestivi…

Inferno e Paradiso

Inferno e Paradiso

Percorriamo una decina di miglia fino al Grand View Overlook Point.

Ci incamminiamo incerti lungo il bordo dell’altopiano per il breve trail che ci porta fino alla punta di fronte alla Junction Butte, aldilà della quale il Green River si va ad unire al Colorado, formando un unico serpente che, in teoria, dovrebbe giungere fino al Pacifico. L’uomo cerca e purtroppo sta riuscendo ad impedire che questo naturale evolversi di un fiume avvenga.

Incerti perchè un nuvolone scuro incombe su di esso e spettacolari ed impressionanti saette cadono a non molta distanza creando qualche apprensione.

In questa camminata ci lascio un pezzo di cuore… Questi immensi spazi, grandiosi panorami che si perdono all’infinito, il silenzio interrotto solo dall’eco di tuoni che si stanno allontanando, creano nell’anima un tumulto di emozioni, come quelle provate ad esempio a Dante’s View nella Death Valley, o forse anche superiori.

Un paio di amiche ci raggiungono in punta a questo sperone e sedendosi accanto a noi, una ci sussurra sotto voce, quasi a non voler spezzare l’incantesimo, che nessuna foto potrà mai rendere l’idea della bellezza che stiamo osservando.

E non possiamo che convenire…

Diamo un’occhiata veloce anche al Green River Overlook ma il paio d’ore dedicate al trail precedente ci ha talmente riempito emotivamente che snobbiamo i successivi punti panoramici e torniamo verso l’uscita del parco; abbiamo ancora da vedere Dead Horse State Park.

La prima cosa che vediamo e che è impossibile non notare, visto il forte contrasto con l’ambiente circostante, sono i bacini per l’estrazione dei sali di potassio nei quali si specchia il cielo sopra Moab.

Passeggiamo lungo il  View Point e dobbiamo ammettere che anche qui il paesaggio è notevole. Sarò noioso, ripetitivo, ma gli aggettivi non bastano mai per descrivere certi posti, soprattutto se è proprio il genere che ami: grandi panorami, grandi spazi. Camminando sul rim, sul bordo di questi abissi rossi, viene voglia di lanciarsi nel vuoto, per provare a volare… Voglia di volare.

Facciamo ancora qualche centinaio di metri oltre il muretto che delimita l’area visitatori, per vedere meglio il fiume Colorado.

Il sole sta tramontando e le prime ombre avvolgono il canyon ed il fiume. Un’altra indimenticabile giornata sta finendo e questa ha lasciato un segno indelebile dentro di noi…

Advertisements

10 thoughts on “USA OtR – 3000 miglia nel West – “Arches and Canyonlands”

  1. Invidia invidia invidia per questi luoghi magnifici che hai visitato e fotografato, wowwwwwwww!!!
    Certo che ne hai di forza però hihihi
    Ciaooo

  2. Adesso, come Pat, incomincio anch’io a provare un senso di grande invidia. Scusa Max ma sono tutte escursioni che si possono fare solo a piedi oppure puoi godere di questi panorami anche stando comodamente seduta sulla tua auto!??

  3. Con l’auto ti fermi vicino agli Scenic View, certamente. Ma certe cose le puoi apprezzare meglio inoltrandoti nei percorsi. Come a Canyonlands, quelle foto sol ciglio dell’abisso o lungo il Mesa, se ti fai la passeggiata é un’altra cosa.

  4. Bellissimo racconto! Non cambierei mai Canyonlands o il Dead Horse Point con l’Arches però! magari la prossima volta sarebbe interessante vedere la parte sud del parco, che dicono essere completamente differente da Island in the Sky!

  5. Grazie Cris! Sì, Canyonlands ha i suoi sporchi perché! Ed il fatto che sia stato una piacevole sorpresa lo ha reso ancora più bello

Dimmi cosa ne pensi - Please, leave your thoughts

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: