Francia – Bretagna – La Gacilly

Per gli amanti della fotografia quali anche noi siamo, fare un viaggio in Bretagna in estate e non andare a La Gacilly a vedere l’annuale Festival Internazionale della Fotografia, sarebbe un vero delitto !

Eccoci dunque dedicare una giornata a visitare questo ameno borgo che da qualche anno a questa parte, ogni estate, si trasforma in una gigantesca Galleria a cielo aperto !

Dirigiamo le ruote verso sud, attraverso strade secondarie che si perdono in mezzo ai campi dove “fioriscono” innumerevoli rotoballe (a queste latitudini anche a forma di parallelepipedi rettangolari), raggiungiamo ed attraversiamo la fitta Foresta di Paimpont che, sotto il cielo plumbeo, sembra ancor più tenebrosa di quanto già sia, ammantata dalle leggende di Merlino, Re Artù ed i Cavalieri della Tavola Rotonda…

A tarda mattinata arriviamo a La Gacilly e fortunatamente senza prendere un goccio di pioggia.

Parcheggiata la moto, ci avviamo per le vie del borgo e subito ci imbattiamo nelle prime foto “appese” ai muri delle antiche case del centro.

Nel 2015 il Festival è dedicato all’Italia per via dell’Expo di Milano. Sono rappresentate bellissime opere di grandi fotografi italiani e foto con tema il cibo e la nutrizione, come appunto all’esposizione milanese…

La cittadina sarebbe già bella di per sé, con le sue stradine lastricate e vecchi edifici in pietra che racchiudono numerose botteghe artigiane. Con l’esposizione delle immagini, sui muri come nei giardini, diventa un unicum davvero affascinante.

Arrivando alla piazzetta della Maison de la Photographie, restiamo estasiati davanti alle opere di Franco Fontana che nella loro grandezza, dominano fino all’altra riva del torrente che lambisce il paese.

All’interno di una spazio espositivo e della casa della fotografia vi sono esposte altre numerose opere, ma è nei giardini che costeggiano il fiume che rimaniamo nuovamente a bocca aperta, oltre che per le foto, per la location e la splendida organizzazione di questa immane mostra…

Attraversiamo l’Aff sul ponticello adornato amabilmente di vasi di fiori come da tradizione in tutta la Francia e ci troviamo catapultati in un’altra “ala” della mostra fotografica…

la gacilly

e nei giardini adiacenti la zona del mulino, troviamo altre foto ed altri autori, più o meno noti…

dietro l’EcoHotel Spa, troviamo le opere di Paolo Ventura…

Quando si fanno cose piacevoli, il tempo vola veloce senza che ce ne si accorga… solo i crampi della fame ci fanno render conto che stiamo girovagando da quasi tre ore e che quindi è tempo di rifocillarci.

Ritornati nella piazzetta della Casa della Fotografia, pasteggiamo con delle ottime Galette, prima che il tepore del sole che finalmente fa capolino tra le nubi, ci inviti ad un pò di relax …

Dopo la meritata siesta, ci si avvia in centro paese, dove lungo un percorso guidato, andiamo a scoprire altre decine e decine di fotografie inserite negli angoli più caratteristici o ad abbellire anonime corti di aree industriali…

Alla fine del tour cittadino, troviamo anche brillanti immagini scattate dagli studenti bretoni appositamente per questa rassegna…

Insomma, La Gacilly si è rivelata una piacevolissima sorpresa e consiglio vivamente a tutti quelli che si trovassero a viaggiare alla scoperta della Bretagna, di dedicare una giornata a questa cittadina ed al Festival che la caratterizza !

Nel 2016 il Photo Festival è dedicato alla fotografia giapponese e, per sensibilizzare contro l’inquinamento ambientale, anche agli oceani !

 

A walk getting through the time…

Weekly Travel Theme: Hands

Jonathan at sunset on Galata Bridge – Istanbul

Unforgettable Istanbul

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Segui assieme ad altri 777 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: