Piemonte – Valsesia – “Ci vediamo da Mario, prima o poi…”

Un ottima meta per una merenda pomeridiana o anche per un pranzetto durante un giretto in moto “light” ma che ovviamente si potrebbe condire a piacere girando prima o dopo per i laghi, o sul Mottarone piuttosto che a Bielmonte.

Convinto dall’amico Ab a provare finalmente i “famosi” panini di Mario a Riva Valdobbia in Valsesia, ci organizziamo per una “sgambata” un lunedì mattina.

Invece di salire diretti dal fondo valle, giriamo intorno al lago d’Orta per scollinare nel vercellese dal Passo della Colma.

Verso la Valsesia

Superata Civiasco si può ammirare il Sesia e la valle che si va ad aprire verso la pianura dove il fiume fa a lungo da confine tra le province di Novara e Vercelli.

_1000150

Essendo lunedì, il traffico da Varallo in su è inesistente; proprio l’opposto di quel che accade la domenica, in estate come in inverno, presa d’assalto da escursionisti di vario di tipo (trekker, kayaker, trial ! ) e sciatori (Alagna è il regno del Free Ride).

Anche se si sale verso il Monte Rosa, la strada è larga e ben tenuta; non è una classica salita a tornanti come ci si potrebbe aspettare, ma una dolce ascesa a pendenze quasi irrilevanti.

A mezzogiorno siamo da Mario per i decantati panini che effettivamente non deludono le aspettative, tanto che Ab viene investito del gravoso compito di farne pure scorta da portare a cena per la numerosa famigliuola 😀 .

Mario è simpatico e la location gradevole, coi tavoli ad un passo dal sagrato della bella chiesa di San Michele, decorata con un maestoso affresco del Giudizio Universale .

Siamo arrivati fin qui sotto il sole, tanto che stentavo a “riconoscere” certi luoghi (ho un rapporto controverso con la nota piovosità di questa valle 👿 ) ma ora cerca di non smentirsi ed in breve si copre tutto.

Ma abbiam fatto trenta e facciam trentuno, salendo per il caffè fino ad Alagna, paesino Walser ai piedi del Rosa.

Un salto nel verde e poi via prima di esser “lavati” dal puntuale temporale pomeridiano.

Qualche goccia è inevitabile, così come tornare a casa senza la prelibatezza della valle: la Toma !

Nonostante la borsa sia colma dei panini per l’Ab’s family, troviamo spazio anche per il formaggio.

Ci fermiamo quindi a Campertogno dove la famiglia Serra ci accoglie nonostante siamo in discreto anticipo sull’orario di apertura pomeridiano e dopo qualche battuta, siamo fuori con le nostre forme.

La missione è decisamente compiuta, non resta che consumare gli acquisti sulla tavola di casa…

Advertisements

One thought on “Piemonte – Valsesia – “Ci vediamo da Mario, prima o poi…”

Dimmi cosa ne pensi - Please, leave your thoughts

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: